L’allegro ranista e altri giochi

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche
Il commento del direttore:
Paltrinieri, Detti e Pellegrini al via nella prima di giornata a Riccione. Con il giovane leone della rana Martinenghi a suonare la carica dei millennials azzurri della vasca...

Passerella a punti a Riccione, dove i punti sono le gare a serie. Punto primo abbiamo ritrovato il sorriso della coppia nobile del mezzofondo, e DP o PD, Detti e Paltrinieri, Paltrinieri e Detti,  ritornano sulla lunga di tutte le battaglie la vasca meno virosa ( per Paltrinieri e le innumerevoli virate corte) e in questo caso da “lunga” in otto giri si regola la pratica. Nel teatrino solito del bordo vasca s'immette Stefano Morini per chiarire il concetto di giornata “da gennaio si fa sul serio”. Si ritorna sul serio, aggiungiamo noi, perché basta un sorriso e si riparte da capo. Punto secondo, chi non smette di sorridere è Federica Pellegrini con il navigatore automatico dei 200 stile libero una passerella a ventaglio con tutti quelli che a Riccione non guardano solo al cronometro, comunque interessante assai. Punto terzo, l’allegro ranista Nicolò Martinenghi. Che doppietta di record sullo scatto felino dei 50 da unica vasca, e chiarisce il concetto da predestinato da palco che da tempo andiamo ripetendo. Fisico statuario, sguardo e posa da beautiful del nuoto. Ma Nic è il primo dei giovani leoni che timbra il podio, lui ha già iniziato a fare sul serio. Altri giochi di livello ci attendono in vasca…

zicche@swimbiz.it