L’Avatar c’è, il Condor no: Miressi avanza in semifinale

Copyright foto: Deepbluemedia

E' già tempo della gara regina, ai Mondiali di nuoto di Gwangju. I 100 m stile libero maschili, la gara che tutto il mondo nuota e sogna di vincere. Dopo un impressionante Caeleb Dressel (47"32), primo azzurro a scendere in acqua è l'italonippoamericandese Santo Yukio Condorelli, che però non va oltre il 6° tempo in batteria, 18° totale, 48"80. Molto meglio Alessandro Miressi, che chiude la batteria successiva in 48"57, 8° tempo complessivo. Fuori per un centesimo dalla semifinale dei 50 m dorso Silvia Scalia (28"30 17°), mentre non scende neppure in vasca nei 200 m misti Thomas Ceccon. Passa il turno invece Ilaria Cusinato, 12° tempo nei 200 m farfalla (2'10"03). Partenza faticosa della staffetta 4x100 m mista mista con Margherita Panziera e Nicolò Martinenghi, ma brillante chiusura di Elena Di Liddo a farfalla e, soprattutto, di Manuel Frigo a stile libero, e quartetto che passa in finale col 6° tempo complessivo (complice anche la qualifica della Cina) col nuovo Record Italiano (3'44"38).

moscarella@swimbiz.it