Le Sette meraviglie di Katinka Hosszu, un record

Copyright foto: Giorgio Scala-Deepbluemedia

Difficile trovare stimoli e traguardi, quando vinci sempre e comunque. A volte cerca i record del mondo, Katinka Hosszu, ma persino per lei non è semplice, a un Mondiale in vasca corta post olimpico. E allora, come risolvere? Farla gareggiare con gli uomini? Inserire nel nuoto le categorie di peso, come nel pugilato? Senza  prima di partire ha stabilito da sola tutti i record ungheresi in vasca corta(leggi qui). Quindi, in Canada, ha battuto ogni record per ori vinti. Sette in totale: 100 e 200 dorso; 100, 200 e 400 misti; 200 farfalla e, stasera, 100 farfalla (55"12). Quasi quanto tutta la nazionale statunitense. Ci ha provato anche negli 800 stile libero, ma la distanza non aiuta gli audaci. Ci ha provato, soprattutto, nei 200 m stile libero. Ma quello è terreno, dominio di Federica Pellegrini, forse persino stimolata dalla magiara, per conquistare il suo primo oro mondale in vasca corta.

moscarella@swimbiz.it