Ledecky fuori dalla 4×100, Ervin super sprint

Katie Ledecky, olimpionica statunitense

Copyright foto: Katie Ledecky

Simone Manuel
Simone Manuel

Non solo 200 misti per Phelps, che ieri nella stessa serata ha trovato anche la finale dei 100 m farfalla (51"83 6° tempo), col 1° tempo di qualifica del classe '93 Seth Stubblefield (51"26). Nei 100 m stile libero femminili, Katie Ledecky è fuori dalla staffetta 4x100, 7° tempo in 53"99. Avrà di che rifarsi ampiamente, la giovanissima olimpionica, che inizia a mostrare segni umani dopo la crescita inarrestabile degli ultimi quattro anni. Record statunitense di Abbey Weitzeil (53"28) e 2° tempo di Simone Manuel (53"52) che prosegue la tradizione dei velocisti afroamericani inaugurata da Cullen Jones. E a proposito di velocisti, il trentacinquenne Anthony Ervin(leggi qui) sprinta verso la finale dei 50 stile col tempo più veloce, 21"55, terzo miglior tempo mondiale della stagione.

Missy Franklin (Getty)
Missy Franklin (Getty)

E va in finale dei 200 dorso, col 2° tempo, una Missy Franklin (2'08"63) ansiosa di riscatto. Dopo il trionfo personale a Mondiali di Barcellona 2013, l'infortunio alla schiena dell'anno successivo ha complicato non poco il su passaggio a nuotatrice professionista. Davanti a lei Maya DiRado (2'08"14), ventitreenne che si ritirerà dopo i Giochi di Rio(leggi qui). Lilly King è queen della rana americana, anche se il suo 2'24"08 nei 200 rana, a livello internazionale, non è paragonabile al tempo con cui ha vinto i 100 (1'05"20). Ryan Murphy al top nei 200 dorso, 1'53"95 e 2° performance mondiale dell'anno, che insieme a Jacob Pebley (1'54"77) lascia fuori dai Giochi il campione olimpico in carica, Tyler Clary.

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram