L’esperimento australiano: interviste anche sul podio

Il commento di Swimbiz: Durante i campionati australiani di nuoto, per la prima volta una tv ha intervistato i vincitori direttamente sul podio.

Copyright foto: Seven

E se ai flash dei fotografi, alle telecamere che vanno a catturare l’espressione del viso, si aggiungessero i microfoni? A lanciarsi nell’esperimento è stata la tv australiana Seven, durante i campionati nazionali di nuoto in corso a Brisbane. Tra una Cate Campbell leader di stagione dei 100 stile (52”78) che dice “Non m’interessa” perché desiderosa di un sabbatico dalla vasca e un Mack Horton vincitore dei 200 stile (1’46”83), ecco le interviste ai medagliati sul podio. O meglio: ai medagliati d’oro. Proprio questa ‘discriminante’, scrive The Australian, è stata vista come una mancanza di rispetto verso gli altri medagliati da parte di ex grandi atleti come Dawn Fraser o Mike Wenden. Ma c’è chi, come Libby Trickett, apprezza quantomeno il tentativo di provare a introdurre qualcosa di nuovo nella liturgia del nuoto. E i diretti interessati? Da un comunicato dell’Australian Swimmers Association, nessuno dei medagliati si sarebbe lamentato.

moscarella@swimbiz.it