Lorenzo nel segno del Magno: per catturare un istante, olimpico

Copyright foto: Lorenzo Zazzeri

Catturare un istante. E' un po' il mestiere del nuotatore, che spesso in un singolo centesimo si gioca un anno (o quattro) di fatiche. Catturare un istante è ciò che fanno anche i fotografi, e la considerazione potrebbe sposarsi bene con questa immagine di Filippo Magnini... se di fotografia si trattasse. E' invece una delle opere realizzate a mano da Lorenzo Zazzeri, che al sopradetto mestiere di nuotatore allega quello d'artista di professione. Tecnica dell'iperrealismo, spiegò in un'intervista a Swimbiz.it(leggi qui) nel maggio 2017, quando si fece notare per i tempi in vasca e quella tecnica popoviana. Un regalo per un amico, Magnini, che del fiorentino ha sempre parlato bene, lo ha consigliato e ha promesso "Farà strada"(leggi qui) e posta ora con orgoglio l'opera su Instagram.

La scorsa estate Zazzeri, in versione Lorenzo il furioso, raccontava al Corriere Fiorentino la sua delusione per la mancata convocazione nella staffetta veloce azzurra per i Mondiali. Negli ultimi anni ha fatto più fatica in vasca, i tempi lo deludevano. Ma come tutti, ha ancora la sua opportunità, nell'anno più importante. Come un artista, come un nuotatore, lunghe ore di lavoro per catturare un singolo istante che resti indelebile. Talmente vivo da sembrare una fotografia.

moscarella@swimbiz.it