L’uomo della piscina, l’oro del Paltry

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche
Il commento del direttore:
Ritorna la furia del mezzofondo. Paltrinieri nella sua parte d'oro e di record europeo.

Copyright foto: Deepbluemedia

Ottocento metri per regolare un concetto: oro e record europeo non sono casuali nel passaggio di testimone casalingo: Gabriele Detti, che fu iridato campione a Budapest due anni fa, almeno ha la soddisfazione che il titolo rimanga in famiglia acquatica. Gregorio Paltrinieri invece ritorna a fare quello che sa far meglio in assoluto, cioè l’uomo della piscina. E parte a razzo, quasi facesse la Quadarella nei mille e cinque, così va di moda tra i nostri due “mostri” acquatici.

Parte, va in volata, ammazza la gara e le ambizioni degli altri che non tengono l’infernale passo. Detti rimane imbrigliato nella trincea che alla fine lo vedrà quinto, e alza la bandiera del passaggio. Gregorio apre il gas e se ne va in volata, con quel vantaggio costruito passo passo nel suo cuore e nelle sue braccia. Tattica e strategia, ma è ritornato Imperatore della bracciata. E adesso ritorna il bello. Mai dire Paltry a vuoto. L’uomo della piscina è tornato.

zicche@swimbiz.it