Magnini: Un’evidente ingiustizia

Il commento di Swimbiz: Prime parole di Magnini, dopo la richiesta di squalifica avanzata dalla Procura antidoping.

Copyright foto: Gian Mattia D'Alberto-LaPresse

Un flash dell'Ansa riporta le dichiarazioni di Filippo Magnini, a seguito della pesante richiesta di sanzione avanzata oggi dalla Procura antidoping per lui e per l'altro ex azzurro Michele Santucci(leggi qui) "E' un'evidente ingiustizia. Dopo tutta la collaborazione prestata nelle indagini in questi otto mesi di strazio per me, leggo il mio nome ancora sbattuto in prima pagina accostato alla parola doping nonostante la Procura di Pesaro abbia già chiuso il caso(leggi qui) dichiarandomi totalmente estraneo ai fatti". Il due volte oro mondiale poi si scaglia con ancor più veemenza contro la richiesta di squalifica, annunciando anche possibili interventi legali futuri.

Lo scorso gennaio, Filippo Magnini commentò la vicenda in video-esclusiva per Swimbiz.it:

 

 

moscarella@swimbiz.it