Magnini “sconvolgente il doping a tredici anni”

securedownload_8.jpg

Copyright foto: swimbiz

Allarme rosso. Doping dilagante, preoccupazione e livello di attenzione che deve crescere viste le notizie sempre più inquietanti E'  turbato  mentre al telefono Swimbiz gli racconta dell'accaduto, la positività riscontrata dalla Wada su un ragazzino nuotatore tredicenne in Brasile. Filippo Magnini è sempre in prima fila nella lotta al doping ultimamente come ideatore del progetto I AM DOPING FREE , che ha coinvolto un gran numero di sportivi anche oltre la corsia, come il calciatore della Fiorentina (foto) Massimo Ambrosini. "E' una notizia sconvolgente anche in rapporto all'età " chiosa SuperPippo " anche se in cuor mio voglio attendere il perchè e il percome della positività, magari cercando un motivo "medico" a sostegno. Ma se così non fosse certo penso che sia la ulteriore conferma che la piaga del doping ha assunto sempre più connotati estremamente preoccupanti. Bisogna comunque sempre avere la massima fiducia e speramza nei controlli della Wada e della Fina"
 
zicche@swimbiz

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram