Mi è giunta voce…

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche
Il commento del direttore:
Con ottobre inizia la stagione , nuova e prossima del quadriennio post Rio. Con l'organizzazione della vasca attesa dai più…

Copyright foto: Swimbiz.it

slide

Dalla vasca alla cattedra. Fermi tutti, inchiodate per un momento i cronometri in libertà. Stefano Morini alias il Moro ci ha preso gusto. Da una cattedra internazionale all’altra, tra l’Inghilterra e la Spagna dei coaches spicca il palmares di Rio anche a Ostia - casa Morini da quel dì - dove le slide more a muro parlano ai novelli allenatori. Chi sia l’allenatore dell’anno è chiaro a tutti, dove vada con la sua squadra proiettata in sala con sfondo azzurro, che non è solo quella dei suoi atleti, un po’ meno. O meglio, il responsabile tecnico di Ostia si esprime con la voglia da cittì, commissario tecnico, quello che manca a questa nazionale, e che il Moro da Livorno, fenomeno del cronometro degli ultimi anni, potrebbe già organizzare se non fosse che al risultato qualcuno ai vertici antepone l’ibrida direzione tecnica. Staremo a vedere, certo quel che va bene a Ostia va funzionalmente al resto, vasca canta e pare chiaro a tutti.

Luisa Trombetti e Stefania Pirozzi
Luisa Trombetti e Stefania Pirozzi

Mi è giunta voce che sui rumors più di uno canta la messa acquatica, o la mette in giro opportunamente elaborata, come Giunta (Matteo) a Verona a fare il Moro. Va da se che Roma è caput mundi, per nulla olimpica ahimè, ma sempre sulla cresta della corsia: arriva Maglia, ormai ex lepre 2 di Fede Pellegrini e si allena con vice del Moro, Christian Galenda, mentre le girls Stefania Pirozzi e Luisa Trombetti non sanno ancora dove prendere residence. A Livorno con capo Franceschi, o meglio tentare la via dell’ospitalità Aniena magari con mister Gianluca Belfiore, già coach di Alex Di Giorgio? La chiamano cercar casa, ognuno verso il suo prossimo personalissimo quadriennio made in Japan. Che è appena iniziato perché da fine settembre è iniziata la vendemmia acquatica.. Aerobico lento, come spiega il Moro ai suoi allievi, per passare al veloce veloce, non corrono solo i nuotatori, ma tutto l’universo bordo vasca.

zicche@swimbiz.it