Michael Phelps rischia le medaglie londinesi per una pubblicità?

Il commento di Swimbiz:  Secondo quanto scritto dall'articolo 40 del regolamento Cio agli atleti olimpici viene fatto divieto di partecipare a promozioni non ufficiali sino al 15 agosto 2012. Per il manager del nuotatore il problema non sussiste, perchè Michael non ha autorizzato la pubblicazione delle immagini

 Vi abbiamo presentato ieri le foto di Michael Phelps come protagonista della prossima campagna di Louis Vuitton. Quello che nessuno sapeva è che, almeno in teoria, quelle foto sarebbero potute costare care al talento di Baltimora. Si, perchè Phelps ha rischiato di vedersi tolte le sei medaglie conquistate a Londra 2012, perchè, secondo quelle che sono le disposizioni del Cio, l'articolo 40 vieta agli atleti di effettuare attività promozionali, per marchi non sponsor olimpici, durante i Giochi, la pena è proprio la "confisca" delle medaglie. La norma prevede questo divieti sino al 15 agosto, mentre le foto di Phelps sono comparse su internet a partire dal 13, quindi nel periodo non consentito. A spiegare la situazione ci pensa il manager di Michael, Peter Carlisle. "Phelps non ha violato la regola 40, è così semplice - ha detto Carlisle alla Associeted Press. - La cosa fondamentale è che l'atleta non ha acconsentito l'uso delle foto e Michael non ha dato alcuna autorizzazione."
pizzi@swimbiz.it