Milano ad alta velocità

Il commento di Swimbiz: Si corre al Trofeo Città di Milano. Martina Carraro sfiora il record italiano e tra gli uomini i velocisti scaldano i motori.

Copyright foto: Cecilia Amaini-Swimbiz.it

Il giorno dopo lo sciopero dei trasporti che ha paralizzato l’intero Paese, e le gare di superGreg e della Divina Pellegrini, l’Italia del nuoto continua a viaggiare ad alta velocità in quel di Milano. Nella gara regina, un Dotto reduce dagli States si presenta ai blocchi con la maglia da basket di Alessandro Gentile e piazza una bel tiro da 3 punti andando a vincere in 48’’77. Meglio ancora di quanto aveva fatto ad Orlando poche settimane fa (49’’33) quando si lasciò alle spalle sua maestà Michael Phelps. Dietro di lui le altre tre frecce azzurre di Kazan (Magnini, Orsi e Santucci nell’ordine). Continua ad andare molto forte pure Martina Carraro che sembra esser tornata quella del 2009. I 50 rana non sono gara olimpica ma il suo 30’’79, a soli 5 centesimi dal record di Arianna Castiglioni (out per infortunio), fa ben sperare in proiezione 100. Parlando di rana, il nazionale Fisdir e campione mondiale Paolo Zaffaroni dà un saggio della sua tecnica, dimostrando come anche gli atleti con sindrome di down possano nuotare bene ogni stile.


amaini@swimbiz.it

Paolo Zaffaroni al Trofeo Città di Milano
Paolo Zaffaroni al Trofeo Città di Milano