A Minisini il primo Len Award per il synchro maschile (e conserva il vecchio nome)

Se Adam Peaty e Sarah Sjostrom dominano nei premi come in vasca, la Francia fa doppietta nel fondo con Aurelie Muller e Marc-Antoine Olivier e Tom Daley è ancora re dei tuffi, i Len Awards di quest'anno regalano nel nuoto sincronizzato una prima volta. Non certo per la Russia, sempre al top, in questo caso con Svetlana Kolesnichenko. Ma per l'azzurro Giorgio Minisini, primo a vincere il premio per il synchro al maschile, dopo l'oro mondiale di Budapest 2017.

Da notare come la Len del Presidente Paolo Barelli - in foto con Minisini e Manila Flamini -  abbia mantenuto la denominazione "synchronized swimming", rispetto al "artistic swimming" imposto dalla Fina.

moscarella@swimbiz.it