Mondiali di nuoto 2016, Windsor modello di organizzazione di un evento sportivo

Il commento di Swimbiz: Una vasca temporanea per le gare, una permanente realizzata prima del previsto e risparmiando sul budget preventivato.

Copyright foto: City of Windsor

Il nuoto come non l’avete mai visto, il nuoto come teatro, come uno show. Così il sito del Family Credit Union Centre di Windsor in Ontario, Canada, pubblicizza i Mondiali di nuoto in vasca corta (25 m) ospitati nella struttura dal 6 all’11 dicembre prossimi. Quello di Windsor è un palazzetto polifunzionale, con accesso per disabili, dove ogni anno si tengono eventi sportivi (6.500 posti a sedere per l’hockey, 7000 per il basket), ma anche concerti e spettacoli teatrali, dunque con un’acustica e una visibilità particolarmente ricercate. Le gare di nuoto si disputeranno in una piscina temporanea montata all’interno del palazzetto. L’ennesimo esempio – altri casi recenti i Mondiali di Barcellona 2013 e Kazan 2015, gli Europei di Berlino 2014 - di come queste vasche monta e smonta siano la vera strada da percorrere per i grandi eventi acquatici. Soluzioni agili, ecologiche, economiche e montabili in ambienti ad alta capienza come stadi, palazzetti, velodromi... Concetto che Swimbiz.it ribadisce da tre anni “E le costruiscono, peraltro, gli italiani” ricordava già nel 2014 in un editoriale(leggi qui) Christian Zicche, Direttore di testata. Ma i Mondiali di Windsor 2016 lasceranno anche qualcosa di tangibile alla comunità. Come annuncia il sito comunale, cinque giorni fa è stata inaugurata con taglio di nastro la vasca di riscaldamento (25 m, 6 corsie), struttura permanente che, competizione a parte, servirà i cittadini. La vera notizia? E’ stata completata due mesi prima del previsto e con un costo complessivo di 6.400.000 dollari canadesi (poco meno di 4.430.000 euro) risparmiando sul budget preventivato

moscarella@swimbiz.it