Morini a Swimbiz: Paltrinieri in Australia? Percorso condiviso e sfrutteremo quanto di buono fatto

Il commento di Swimbiz: A Swimbiz.it Stefano Morini non condanna la scelta dell’azzurro di allenarsi per un periodo in Australia “Nulla è da buttare. Sono esperienze che ci daranno slancio per i prossimi anni e, analizzando con calma il tutto, ci permetteranno di sfruttare tutto quanto di buono fatto in questi cinque mesi”

Copyright foto: Swimbiz.it

Premettendo la straordinaria continuità di Gregorio Paltrinieri, dal 2014 sempre a podio – e con l’oro, eccetto l’argento di Windsor 2016 – nei 1500 m stile libero, è l’azzurro stesso ad essere scontento del risultato di oggi.

Contattato a Swimbiz.it, il suo allenatore e tecnico federale Stefano Morini non condanna la scelta dell’azzurro di sperimentare un periodo di allenamento in Australia in questa stagione “Un percorso condiviso tra la Fin e il ragazzo, che aveva bisogno di provarsi e misurarsi con altre realtà. Era l’unico anno dove fosse possibile sperimentare cose alternative sia per lui, sia per Gabriele(Detti n.d.r.). Il tutto è iniziato il 1° di ottobre, prosegue il Moro ”E termina il 15 marzo 2018, diviso in due parti. Ottobre-novembre, che termina con la finale di Copenaghen. E il secondo periodo che inizia il 27 dicembre e termina definitivamente il 15 marzo 2018, con la prova in mare a Doha sui 10 km.

Dopo di che, conclude il tecnico livornese “Ci saranno due anni e mezzo di lavori che dovranno portarci alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Nulla è da buttare, sono tutte esperienze che ci daranno slancio per i prossimi anni e, analizzando con calma il tutto, ci permetteranno di sfruttare tutto quanto di buono fatto in questi cinque mesi.

moscarella@swimbiz.it