Ori d’Aniene, Gianni Nagni a Swimbiz: sfruttiamo al massimo le risorse, intesa perfetta con la Fin

Il commento di Swimbiz: Tre ori costruiti nella stessa squadra e nella stessa struttura. Tre ori spiegati a Swimbiz.it da chi gestisce l’organizzazione sportiva dell’Aniene. In sinergia con la Federazione.

Copyright foto: Swimbiz.it

Cos’hanno in comune Simona Quadarella, Piero Codia, e Margherita Panziera? Non solo hanno vinto un oro a testa ieri agli Europei di nuoto a Glasgow – tre totali per Simona – ma si allenano tutti nella stessa squadra, il Circolo Canottieri Aniene, e nella stessa struttura, l’Aquaniene “Simona è romana di nascita, ma gli altri lo sono ormai di adozione e siamo orgogliosi di questo risultato, dopo le vacanze faremo festa. Peraltro sono davvero stati gli ‘Europei dei bravi ragazzi’, hanno tutti offerto una splendida immagine” commenta a Swimbiz.it Gianni Nagni, colui che, da quando l'allora Presidente Aniene (oggi Presidente Onorario) Giovanni Malagò gli affidò questo ruolo, dirige e coordina la complessa macchina acquatica dei gialloblu. Come? Con notevoli risorse, non è un mistero “Ma poi bisogna anche sfruttarle al massimo, quelle materiali e quelle umane”.

 

 

E certo è stato più semplice per lui, da ex allenatore, sapere quali atleti affidare a coloro che una volta chiamava allievi ed ora tecnici Christian Minotti era un mio atleta, specializzato nelle distanze lunghe. E’ stato, perciò, naturale affidargli Simona Quadarella, che oggi nuota le stesse gare” e così per Margherita Panziera con Gianluca Belfiore, Alessandro D’Alessandro per Piero Codia e via di seguito. Il resto lo fa una struttura dotata di tutto, foresteria inclusa, dove gli atleti dormono, studiano (Margherita non è lontana dalla laurea), mangiano…

 

 

 

Ma nella Capitale è concentrata anche gran parte dell’alto livello federale, un binario Aniene-Fin che fa davvero di Roma la caput mundi natatoria come suol ripetere il Direttore di Swimbiz.it, Christian Zicche L’intesa con la Fin è perfetta, i nostri atleti partecipano ai collegiali nazionali e al tempo stesso la Federazione ci concede l’autonomia necessaria a gestire le nostre risorse come spiegato. Il Dt Cesare Butini è un amico, il primo ad ascoltare le indicazioni che discuto con lui per mettere gli atleti nelle condizioni migliori. E a nostra volta ospitiamo nella nostra struttura anche atleti di altre società, come Carlotta Toni, quest’anno allenatasi col gruppo di Minotti”.

 

 

 

moscarella@swimbiz.it