Pensieri di fine anno, in Fede: Verona e… Australia

Il commento di Swimbiz: L’Australia non è tra i desiderata del solo Paltrinieri. Una Federica Pellegrini da ultimo dell’anno.

Copyright foto: LaPresse

Un anno memorabile per Federica Pellegrini, salutando i 200 m stile libero con l’oro degli ori - il terzo mondiale, infliggendo la Katie Ledecky la prima sconfitta individuale a un grande evento dal 2012 a oggi – e ripartendo a tutta, è il caso di dirlo, velocità. Per la quale, confessa alla Gazza nazionale Volevo andare dalle Campbell già quest’anno – vale a dire le sorelle meraviglia Cate e Bronte Campbellma è saltato per creare il team a Verona. Magari nel 2019. Desiderata australiani non solo per Paltrinieri, dunque, e intanto la Divina lancia i buoni propositi per l’anno nuovo del Centro Federale “Il gruppo di Matteo (Giunta n.d.r.) sta facendo ottimi risultati e anche in Federazione possono crederci un po’ di più”. E poi, Capodanno al lavoro a Livigno, la voglia di migliorare il suo inglese e i sogni materni “Ma prima devo trovare la materia prima, spero che non manchi tra tre anni…”.

moscarella@swimbiz.it