Perspectivas

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche
Il commento del direttore:
 Un Rivolta, un Paltri e una De Memme. Trittico azzurro da finale mondiale. E per le prospettive..

Copyright foto: swimbiz

 Cambiano , eccome, le prospettive. O come si dice da queste parti le perspectivas. Basta un chilometro e mezzo mattutino, da fare a una velocità che sta sotto il limite da motoscafi dei 15 minuti.Prospettiva alla Guadì modello Sagrada Familia, perenne under costruction.Un po' il modelo, si proprio con una l sola alla spagnola, italian swimming style. Se più di una critica probabilmente arriverà, come è giusto che sia, per prestazioni semplici e di gruppo, certo non è solo un fattore Pellegrini a tenere in piedi la baracca. C'è anche l'aspettativa forte del Paltrinieri, umile operaio della bracciata in coda ai mostri marini dei 1500 metri. Passi per gli altri avanti, il Connor ( Jaeger) e il soldato Ryan(Cochrane) ma è certo che correre dietro per un attimo visivo fianco fianco un mostro marino della portata del cinese australiano( per via del sito d'allenamento) Sun Yang -chissà quale è il nome e quale il cognome, tanto anche fosse Yang Sun il concetto non cambia-è roba tosta. Ma è qui che la prospettiva cambia, e di molto.Perchè basta un quarto posto con speranze e visioni a domani a creare luce . Senza dimenticare tra poco meno di due ore Rivolta e De Memme sono già un bel vedere, e domani inizia l'avventura di Turrini nei 400 misti..
 
zicche@swimbiz.it