Phelps e il golf, ormai è amore

Il commento di Swimbiz:   L'ex stileliberista azzurro, Marcello Guarducci, ha parlato con Swimbiz della nuova passione sportiva dello "squalo di Baltimora". 

Vuole provarci sul serio. Ha vinto tanto nel nuoto. 22 medaglie olimpiche. Ora vuole diventare uno “squalo” anche nella sua nuova attività sportiva, il golf. Stiamo parlando di Michael Phelps da Baltimora. Appesa la cuffia al chiodo – chissà se per sempre… - l’ex campione americano ha già partecipato ad un torneo importante come il Phoenix Open, ed ora sta sempre più entrando in un mondo tanto diverso quanto stimolante rispetto al “suo” nuoto. Il suo impegno è serio, tant’è che si allena con Hank Haney, il coach che ha lavorato con Tiger Woods tra il 2004 e il 2008, quando era al top. E non solo. Una grande azienda americana produttrice di mazze da golf, la Ping, ha già fatto firmare a Phelps un ricco contratto per la fornitura personalizzata degli “attezzi del mestiere”. Sport si, ma anche e soprattutto marketing. E il nome di Phelps può essere notevolmente spendibile anche nel golf. “Un personaggio come lui attira le attenzioni dei media anche senza un risultato agonistico immediato – ha spiegato Marcello Guarducci, ex stileliberista azzurro nonché giocatore e “appassionato” di golf, intervistato in esclusiva da Swimbiz – Phelps vuole principalmente divertirsi in una dimensione tutta nuova”. Il suo passato da atleta lo aiuterà certamente: “Il golf non è uno sport prettamente fisico, serve molta concentrazione e forza mentale. Può essere praticato da tutti, ma gli atleti o ex che siano possono essere avvantaggiati, perché sono abituati a reggere le pressioni di una gara”. Guarducci è favorevole alla scelta di Phelps: “Vuole fare nuove esperienze, conoscere gente diversa, entrando in un mondo diverso da quello del nuoto, dove ha vinto tanto ed è stato osannato. Ora ha bisogno di nuovi stimoli e li troverà certamente nel golf. Poi potrebbe anche diventarne un campione, ma questo possiamo dirlo solo fra tre o quattro anni, se deciderà di continuare”. Il golf diventerà ufficialmente uno sport olimpico a Rio, nel 2016. Potremmo vederlo all’opera lì, Phelps. Lui non si nasconde: “Mai dire mai”. Aspettiamo sorprese. 
 
petrocelli@swimbiz.it