Piattaforma ritrovata e di che livello!

Il commento di Swimbiz: Dell'Uomo torna sui 10 m dopo l'operazione alla mano, Chiarabini ormai padrone del 109c

Copyright foto: Swimbiz

Ottime notizie per i tuffi italiani: torna alle sue altezze Francesco Dell’Uomo, a quei 10 metri che ha dovuto abbandonare per qualche mese a causa di una frattura alla mano destra, mentre Andrea Chiarabini si lancia nel tuffo più difficile mai eseguito da un italiano dalla piattaforma, il 109c. Segnali incoraggianti per il mondo del trampolino, dopo la trasferta così così in Florida, cui i due non hanno partecipato, e in vista dei prossimi impegni. Le vette raggiunte da Chiarabini permettono di sognare, come spiega il talent di Swimbiz Massimiliano Mazzucchi, : “Andrea, a soli 18 anni si permette di eseguire un tuffo di coefficiente 3.8 con una facilità sorprendente che potrebbe mettere in imbarazzo anche i cinesi”. Il ritorno di Dell’Uomo poi aggiunge esperienza e motivazione al gruppo: “Da ex piattaformista” continua Mazzucchi, “posso affermare che Francesco ha fatto un recupero velocissimo e risalire dai 10 metri dopo, non una, ma ben due operazioni alla mano è veramente ammirevole. Questo dimostra la sua voglia di rimettersi in gioco e arrivare alle tappe più importanti non come semplice spettatore, ma da protagonista come ci ha abituato negli ultimi anni”. Oltre che ai ragazzi bisogna rendere merito agli allenatori delle Fiamme Oro Fabrizio de Angelis e Luca Valenti, che hanno osato e fatto centro.
 
caminada@swimbiz.it