Pinnato, salvamento e i loro fratelli: iniziano i World Games, le altre Olimpiadi

Il commento di Swimbiz: Acqua protagonista anche ai Giochi degli sport non olimpici.

Copyright foto: Fipsas

Alcuni Paesi li preparano davvero come Olimpiadi "Durante la competizione creano Casa Russia, Casa Colombia… come si fa ai Giochi. E incentivano gli atleti con ricchi premi in denaro” spiegava due settimane fa a Swimbiz.it Carlo Allegrini, Presidente settori attività subacquee e nuoto pinnato della Fipsas. Sono i World Games, I Giochi degli sport non olimpici. Gare in programma da giovedì 20 a domenica 30 luglio, ma l'acqua sarà grande protagonista tra venerdì 21 e sabato 22 luglio. La nazionale di nuoto pinnato (foto) ha già saggiato la vasca di Wroclaw (Breslavia), in Polonia, agli Europei di due settimane fa, raccogliendo nove medaglie(leggi qui). La concorrenza sarà più agguerrita, ma gli atleti più esperti sono pronti a lottare per una medaglia. Per quanto riguarda la Fin, tocca al salvamento scendere in vasca, settore sempre ricco di medaglie pesanti e record mondiali per l'Italia.

L'ITALIA DEL NUOTO PINNATO AI WORLD GAMES: Alicicco, Silvia Baroncini, Erica Barbon, Isabella Brambilla Davide De Ceglie, Cesare Fumarola, Stefano Figini, Andrea Nava e Kevin Zanardi. Il Ct è Andrea Bartolini.

L'ITALIA DEL SALVAMENTO AI WORLD GAMES: Cristina Leanza, Silvia Meschiari, Laura Pranzo, Serena Nigris, Federica Volpini, Federico Gilardi, Jacopo Musso, Daniele Sanna, Andrea Vittorio Piroddi, Sasha Andrea Bartolo. Staff azzurro: Ct Antonello Cano, team manager Giorgio Quintavalle, tecnici federali Massimiliano Tramontana e Giorgiana Emili, medico Andrea Felici, fisioterapista Enilda Nushi. Giudice italiano al seguito Jerry Polesel.

moscarella@swimbiz.it