Quando il Tweet è scivoloso

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche
Il commento del direttore:
La velocità di Tweet alle volte ha le sue contromisure. Chiedere alla Wada la ricetta elettronica nuovo modello...

Avete presente quando in ciabattine scivolate sul bordo vasca anche senza correre? Ecco, il paragone calza con l’odierna Federica Pellegrini che, in un impeto di comunicazione versione social, ha messo male il puntatore fotografico del suo telefono. Risultato? E’ riuscita là dove la notizia a sfondo sociale - mi hanno fatto l’antidoping, i’m doping free - ha preso lo svarione da gossip estremo con la foto del bollettino (cartaceo) del rilevamento Wada. Con tanto di numero di telefono e indirizzo privato. Apriti piscina, per un momento il mondo aveva, e ha, la linea diretta con la Divina. A questo punto valgono due analisi. La prima è ovviamente cambiare numero, cosa che immaginate fece anche il bel Camille Lacourt medesima scivolata sulla privacy poco tempo fa. La seconda, invitare la Wada a togliere il cartaceo e andare sull’elettronico. L’hanno fatta i medici di famiglia italiani per la nuova ricetta, meglio per evitare i dati personali della nostra numero uno andare su un numero anonimo. Perché il rischio che non chiami solo il Presidente Renzi è dietro l’angolo della vasca.

 

zicche@swimbiz.it