Rebecca Adlington, mamma olimpionica “Ma non le imporremo di fare nuoto”

article-2298436-18E6C141000005DC-76_634x407.jpg

Quante ne ha passate , dopo le lacrime di Londra 2012, quando per due volte non le riuscì il sogno di un oro olimpico in patria. Per Rebecca Adlington arrivarono i crudeli commenti sui social network a causa del suo naso, che la spinsero a sottoporsi a un intervento chirurgico dopo il ritiro(leggi qui). Ma anche un nuovo mondiale di nuoto, stavolta come commentatrice tv, a Barcellona 2013. Soprattutto, si è sposata col fidanzato Harry Needs, ovviamente nuotatore come lei, solo un anno dopo averlo definito “Un bambino”, troppo giovane per le nozze(leggi qui). Nel più classico stile anglosassone, il matrimonio fu anche occasione per fare promozione, insieme a uno sponsor, su come arrivare in forma per la prova abito bianco. Una brutta esperienza in estate con i ladri in casa, ma ieri una nuova buona novella per la biolimpionica, notizia che ha voluto condividere col mondo via twitter “Io e Harry tocchiamo il cielo con un dito (we’re over the moon n.d.t.), perché stamattina abbiamo dato il benvenuto alla nostra bambina”. La gravidanza al tempo dei social, e infatti la Adlington aveva documentato il suo percorso verso la maternità condividendo foto e video. La coppia non ha ancora rivelato il nome della piccola, ma una cosa è certa “Non le imporremo di diventare una nuotatrice. Lasceremo che sia lei a decidere cosa vuole fare”, il miglior modo per farle piacere il meraviglioso mondo acquatico di mamma e papà.
 
moscarella@swimbiz.it
 
 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram