Scusa, mi tieni le medaglie? Katie Ledecky fa impazzire lo stadio

Il commento di Swimbiz: Siparietti, premi e tributi per i medagliati olimpici di Rio.

Copyright foto: Getty Images

Si è allenata, Katie Ledecky, si è allenata duramente ogni giorno dell’anno per arrivare a questo momento… il lancio di una palla da baseball. Nel 2014 ebbe l’onore del “first pitch” a una partita della Major League statunitense, ma la palla finì drammaticamente alta. Stavolta, si è presentata sicura allo stadio dei Washington Nationals, squadra della sua città. Gli ori olimpici di Rio pesano, in suo aiuto arriva il capitano Bryce Harper. Della serie scusa, mi tieni un attimo le medaglie?  perché il vero sportivo statunitense è anche un po’ attore. Lancio a segno, stadio in delirio.

Il ritratto di Michael Phelps realizzato con i cubi di Rubik (Cube Creators)
Il ritratto di Michael Phelps realizzato con i cubi di Rubik (Cube Creators)

Anche in Russia hanno il gusto per il sensazionale, ed ecco che l’agenzia Tass segnala il premio riservato ai 56 medagliati olimpici: ognuno di loro riceverà un Suv di una nota casa automobilistica. La città catalana di Badalona ha creato un servizio gratuito di navette per i cittadini che volevano accogliere Mireia Belmonte Garcia all'aeroporto. Poliana Okimoto, unica medagliata del nuoto per il Brasile, ha optati per il classico bus scoperto con cui sfilare a Santos. Più tradizionale Maya DiRado, omaggiata con le chiavi della città dal sindaco di Santa Rosa, in California. Ma il tributo più originale, ancora una volta, è stato riservato a Michael Phelps. Tre artisti californiani hanno realizzato a scopo di beneficenza un suo ritratto a mosaico, utilizzando come tessere dei cubi di Rubik.

moscarella@swimbiz.it