Se Fede avesse il mio fisico..

Il commento di Swimbiz: C’è una velocista azzurra che ha ben due record imbattuti: quello dell’altezza e quello del primo tuffo da regolare blocco di partenza in tacchi a spillo.

Copyright foto: Pasquale Carbone GMT-Swimbiz

E’ chiamata sempre in causa Federica Pellegrini. I suoi record, il suo essere campionessa assoluta non si può mettere in discussione. E ci mancherebbe, visto il palmares da, appunto, Divina delle italiche acque. Prima in tutto, piscina e dintorni. Ma anche per il resto, copertine e gossip estivo compreso. La Pellegrini? Dai Pavesini allo shampoo tutto d’un fiato, per arrivare al sacro Fetish dei tacchi a spillo, sua passione che ne ha fatto anche locale cult di famiglia nella campagna veneta e un po’osè, almeno nell’insegna, del Tacco 11. Ma se si volesse competere in materia proprio in piscina? “Sono 187 centimetri a piedi nudi“ chiosa la velocista romana Giada Galizi, ventun anni versus i 25 anni e i  178 cm della veneta che fa impazzire le acque. L’atleta femmina più alta del circuito delle piscine che, se poi indossa un paio di tacchi a spillo da 14 cm, fate un po’ i calcoli e guardatevi le foto…. Tutto qui? No, Galizi osa e riosa e ne viene fuori un primato del mondo a tutto tacco. E’ lei la prima donna del tuffo da regolare blocco di partenza col tacco a spillo. Nuoto fetish? Un pochino, ma due record almeno Galizi li ha conquistati “E se Federica avesse la mia altezza..” Già, dove arriverebbe mai La Divina con dieci centimetri in più?

 

zicche@swimbiz.it

 

Giada Galizi, romana classe ’93, velocista specializzata nei 50 e 100 stile libero, è attualmente tesserata per l’Aurelia Nuoto. Il servizio fotografico è stato realizzato al Centro Federale di Pietralata in Roma, e si ringraziano i direttori Michele D’Oppido e Stefano Battistelli e la Federazione Italiana Nuoto. Foto di Pasquale Carbone, agenzia GMT-Ferdinando Mezzelani.