Silvia Meschiari, stregata dal salvamento

Il commento di Swimbiz: Sette ori agli Assoluti di Milano, ma si divide ancora tra due discipline.

Copyright foto: silvia meschiari

Modenese di nascita, romana (da qualche tempo) di adozione. Silvia Meschiari, classe ’92, è una delle atlete più promettenti nel salvamento. Sette ori agli Assoluti di Milano (dove non sono mancati anche record mondiali ed europei), si allena al Centro Federale di Ostia con Stefano Morini, guru del mezzofondo, “Con lui mi trovo molto bene, siamo tutti molto uniti - racconta a Swimbiz - faccio meno lavoro di qualità, ma la quantità è nettamente superiore rispetto a prima”. Nata come nuotatrice pura, è stata reclutata nel salvamento per rafforzare una squadra già molto competitiva, Rane Rosse Aqvasport “Il salvamento è più divertente e più vario ed è anche meno noioso per lo spettatore. Al momento non ho preferenze tra le due discipline, il mio sport è sempre stato il nuoto – ma nel salvamento - ho ottenuto grandi soddisfazioni , quindi continuerò a praticare entrambi. La Nazionale italiana in piscina è una delle favorite, ma nel salvamento c’è anche la parte in mare e in quella dobbiamo migliorare”. E, parlando di progetti, “Per quanto riguarda il nuoto, in questo mese preparerò il Settecolli, mentre per il salvamento a inizio giugno avremo le gare in mare. Dopodiché mi concentrerò sul Mondiale di metà settembre, sperando di ottenere ancora dei grandi risultati”.
 
In gallery, i convocati per le Nazionali Assoluta e Juniores di salvamento per i Rescue di Montpellier del 16-21 settembre.
 
capilongo-broussard@swimbiz.it