Sindrome cinese. Ex Direttrice del synchro nazionale accusata di corruzione per una gara

Il commento di Swimbiz: (ITALIAN&ENGLISH VERSION) Stefania ‘Cicci’ Tudini (Comitato Tecnico Fina del synchro) a Swimbiz “Era una gara nazionale, per ora nessun rischio per la Fina: la Cina non ha bisogno di trucchi. Giudici? Per me sono un mistero”

Copyright foto: sina

La Cina è vicina, ma persino nell’era d’internet, le grida del colosso d’Asia arrivano sporadiche e frammentarie. Ma l’eco di una notizia del 5 novembre scorso ha raggiunto le orecchie degli appassionati dell’acqua, inclusa la Fina “Sì, ho sentito dell’arresto, con l'accusa di aver ricevuto tangenti per pilotare i giudizi in una gara di synchro, dopo le lamentele delle gemelle Wenwen e Tingting Jiang, di Yu Li, ex Direttirce del dipartimento di nuoto sincronizzato in Cina – commenta a Swimbiz Stefania ‘Cicci’ Tudini, chairman del Comitato Tecnico Fina, dopo quanto riportato da Epoch Times e da media cinesi come China Daily e Titan Sports (principale fonte d’informazione sportiva del Paese) – è una mia cara amica; le ho scritto che, se le accuse sono vere, sono in totale disaccordo con lei, anche se un’amica resta un’amica. Il suo inglese non è dei migliori, perciò non mi ha saputo spiegare; mi stupisco, perché non ha problemi economici e, ormai sessantenne, a luglio ne era stato indicato il successore. La Fina per ora non è intervenuta e, da quel che so, Yu Li al momento è ancora membro della Comitato Tecnico Fina di nuoto sincronizzato. Nazionale? La Cina non avrebbe bisogno di questi ‘trucchi’, perché è già formidabile”. La gara oggetto della presunta corruzione di giudici, infatti, non era parte di una competizione internazionale, ma del campionato cinese “Qiuping Zhang, altro membro del Comitato Tecnico, mi disse che la Cina spesso non schiera le migliori in nazionale, perché c’è una forte rivalità tra le province e preferiscono che le ragazze gareggino contro. Ora, forse, si spiega il perché – ma è così facile mutare il corretto andamento di una gara? – per me i giudici di synchro sono un mistero: lavoro difficile e poco retribuito. E penso che in loro scatti qualcosa, quando prendono posto sulla sedia a bordo vasca: sempre votazioni scontate; gli italiani, assai stimati a livello internazionale, già variano un po’ di più, ma persino loro seguono il trend”. Negli stessi giorni, peraltro, il calcio cinese è stato investito da una serie di scandali-tangenti che avrebbero contrariato lo stesso Partito Comunista, e viene da chiedersi fino a che punto sia arrivata la corruzione nello sport (in particolare gli sport acquatici) nel Paese.
 
moscarella@swimbiz.it
 
Former chinese synchro department Director arrested on the charge of receiving bribes in a competition
 
Cina’s “near”, but, even in the internet age, Asian colossus squealings come sporadic and fragmented. By the way, news echo reached the ears of aquatic sports fans “Yes, I heard about the arrest of former China synchro's department Director Yu Li, on the charge of receiving bribes, in order to change the results of a competition, after disagreement with the scores expressed by Jiang twins, Wenweng and Tingting – says to Swimbiz.it Stefania “Cicci” Tudini, Fina Technical Synchronised Swimming Committee’s chairman, after what reported by Epoch Times and chinese media like China Daily and Titan Sports – Yu Li is a dear friend; I wrote her that, if it’s all true, I’m in total disagreement with her, even if I’ll always consider her a friend. She can’t speak English very well, so she couldn’t explain me the situation; I’m surprised, because she has no economic problems and, because of her 60 years old, in july was selected her successor for the role of Director of synchronized swimming department. For the moment, Fina didn’t intervene and, according to what I know, she’s still member of Fina Technical Committee. National competitions? China doesn’t’ need this kind of “help”, because they’re already formidable”. In fact, the event under accuse of corruption wasn’t an international competition, but the national championship “Qiuping Zhang, another member of Fina Technical Committee, told me that sometimes chinese best athletes are not called in the national team, because of the strong antagonism among provinces. Now, this fact could explain why they give so much importance to national competitions – but is it so easy to change correct judgment of a synchro event? – synchro judges are always a mistery for me: a difficult job, poorly paid. And I think that something happens in their minds, when they take place near the pool: always expected results; even the italian judges, well considered around the world, change something, but generally follow the trend”. In the same days, chinese soccer fell into graft scandals that disappointed even the Communist Party. One question that arises is: how far did corruption arrive in chinese sport (especially aquatic sports)?