Tania dieci perfetto “E ora voglio trasmettere la mia passione”

Il commento di Swimbiz: L'ultima gara di Tania Cagnotto, l'abbraccio di Torino, la sua eredità sportiva.

Copyright foto: Swimbiz.it

“Questo è un addio, ma nella vita mai dire mai”. Partiamo dalla fine, dalle dichiarazioni in zona mista, che poi aprono a possibili, nuovi inizi. Tania Cagnotto vince anche l’ultima gara della sua vita, finale dal trampolino 1 m gli Assoluti indoor di Torino. In rimonta su una coriacea Elena Bertocchi “Pensavo avrebbe vinto lei, ma l’adrenalina fa miracoli”. Adrenalina ed emozione, una lacrima che quasi le cadeva all’ultimo tuffo… pardon, penultimo, perché ha regalato al pubblico anche un inedito e divertente sesto salto. Il pubblico che l’ha salutata sventolando i cartoncini col numero dieci, perfetto finale della campionessa perfetta “Grazie a tutti, non capita spesso che i tuffi riempiano gli stadi”. Premiata anche dall'Assessore allo Sport, dalla Federnuoto, dalle Fiamme Gialle. Persino dall’America (dal New York Times) i fan portano il loro affetto e le chiedono se accetterebbe un ruolo in Fin “Penso di sì, ma non vorrei ricoprire subito un incarico importante”. Piccoli passi, procedendo per gradi. L’importante “E’ che ora vorrei trasmettere la mia passione. Tania che ha segnato un’epoca, ora in che era entrano i tuffi italiani? “Ci sarà certamente un momento di ‘pausa’, ma spero davvero che non duri tanto come quando lasciarono Klaus Dibiasi  e mio padre - Giorgio Cagnotto soprattutto, spero s’investa in questo sport.

moscarella@swimbiz.it