Tempo e spazio: tre Record Mondiali agli indoor di apnea

Il commento di Swimbiz: Martina Mongiardino e Mauro Generali. Due specialità diverse, ma sempre da World Record.

Copyright foto: liguria sport

Lo scorso week end è stato ricco d’impegni per la Fipsas. Mentre a Orbetello si disputavano gli assoluti di nuoto di fondo pinnato(leggi qui), a Novara erano di scena i campionati indoor di apnea. Grande protagonista la genovese Martina Mongiardino con due Record Mondiali Cmas. Il primo, 11’57”22, è nell’apnea endurance 16x50 m. Sedici vasche thrilling, da percorrere nel minor tempo possibile. Alternando il nuoto in apnea e recuperi passivi al termine di ogni frazione, brevi istanti per riprendere contatto con la superficie, forse cogliendo il tempo o un fugace incitamento, prima di reimmergersi nel blu ovattato della vasca. Il secondo primato è arrivato nell’apnea endurance 8x50 m, 4’55”39.

Mauro Generali

Record Mondiale Cmas anche per Mauro Generali. Stavolta la specialità è apnea dinamica con attrezzi, e qui non il tempo, ma lo spazio rappresenta la dimensione e la scala di valori degli atleti. Pinna-muniti, mirano a percorrere la massima distanza in orizzontale, mantenendo sempre il corpo sotto la superficie dell'acqua, con la sola forza muscolare come propulsore. Generali è riuscito a percorrere 232,85 m, roba da uomo-delfino.

moscarella@swimbiz.it