Teresa Frassinetti, una Vice d’Argento

Il commento di Swimbiz: A Swimbiz.it l'ex azzurra del Setterosa, medagliata a Rio e oggi Vice Presidente Fin.

Copyright foto: Swimbiz.it

Teresa Frassinetti, argento olimpico e Vicepresidente Fin
Teresa Frassinetti, argento olimpico e Vicepresidente Fin

“E' un incarico nuovo. Ci proviamo. Sicuramente è più facile fare l'atleta in acqua, però lo scopo è fare qualcosa d’importante per la pallanuoto”. Una sorridente e brillante Teresa Frassinetti esterna tutta la sua felicità per il nuovo e prestigioso incarico quale Vice Presidente della Fin, nel giorno della presentazione dei campionati maschili e femminili 2016-17 nella splendida cornice del Foro Italico. Medaglia d'argento olimpica, uno dei simboli del Setterosa, coccolata dalle parole del Ct Conti(leggi qui) che già ne rimpiange la mancanza in squadra (“se ci ripensasse...”) Teresa allontana la possibilità di diventare anche la numero 1 dell'AssoPallanuoto, con la consueta franchezza e correttezza Sono Vice Presidente dell'associazione pallanuotisti e ho avuto la proposta di diventare Presidente dal leader in carica. Ma credo che resterò vice, anche per evitare un conflitto d'interessi. Spero di restare nell'associazione, ma di questo parleremo con il Presidente Barelli”.

Da campionessa di grande classe, la Frassinetti è pronta a rituffarsi (nel vero senso della parola...) nella nuova stagione dopo il trionfo post olimpico: “sono tre settimane che ho ripreso ad allenarmi - ci racconta la fuoriclasse ligure - però ho passato un bellissimo mese, e poi con l'onore di ricoprire questa nuova carica”. Atleta di grande grinta e personalità in acqua, ma ragazza ricca di sensibilità e dolcezza, non dimentica il suo “Setterosa” al quale ha dovuto rinunciare per sopraggiunti impegni professionali: “le mie compagne faranno benissimo anche senza me e Tania (Di Mario n.d.r.). Ci saranno dei nuovi innesti che sono già pronti, in un gruppo molto forte, unito e coeso. La maglia azzurra mi mancherà, te lo confesso e quando ci sarà la prima partita della World League, a novembre, a Firenze, sarò lì con gli occhi gonfi (si emoziona n.d.r.), molto emozionata e dispiaciuta, ma è giusto così. E' una decisione che avevo preso da tempo, prima delle Olimpiadi. Ho la fortuna di restare nell'ambiente da “asciutta”, e sono felice, veramente. E' una questione di capitoli, come in un romanzo”.

guarnieri@swimbiz.it