Tra foto e capelli, la medaglia che non ti aspetti

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche
Il commento del direttore:
Che giornata intensa a Berlino; due bronzi, un argento. E in mezzo…

Copyright foto: Swimbiz

Daje Papà! Sembra un grido di battaglia, in effetti lo è. E non pensate male, non è stato lo splendido argento Andrea Mitchell D’Arrigo a pronunciarlo: è stata la spettacolare staffetta veloce azzurra al femminile, tutta insieme da bronzeo podio. Daje papà Galizi, daje Giada che un po’ nostra di Swimbiz lo è. Se pensiamo agli influssi positivi, certo il verso del servizio in tacchi a spillo a Pietralata a qualcosa è servito o no cara Giada? A portarti dritta dritta in nazionale, prima, carica di assoluto respiro. Poi a sparare di verde eurovision il tuo fantastico caschetto verde. Certo si scherzava sul record dei tacchi a spillo, ma quanto sei alta e solare, e una fantastica Federica Pellegrini twittò simpaticamente sulle foto capendo che Giada era lanciatissima per una ritrovata velocità. Ferraioli e Mizzau hanno contribuito, eccome, al resto. Poi la suerte che in tutto il resto dice bene, et voilà il podio. Lo stesso dei nostri moschettieri azzurri, anche loro bronzei. Berlino day 1, il primo bottino di medaglie è servito
 
zicche@swimbiz.it