Ufficiale: Lochte squalificato per 10 mesi. La Fina chiede anche i servizi sociali

Il commento di Swimbiz: Usa Swimming ufficializza le sanzioni per Lochte e gli altri nuotatori coinvolti nel caso Rio.

Copyright foto: Getty Images

Con un comunicato ufficiale, Usa Swimming conferma i rumors riportati nella nottata italiana prima da Tmz e poi da UsaToday: Ryan Lochte squalificato per 10 mesi, saltando anche i Mondiali di Budapest 2017, per aver mentito su una rapina a mano armata che avrebbe subito, a fine Olimpiadi, a Rio de Janeiro(leggi qui). La squalifica riguarda anche l'interdizione dalle strutture e dai fondi federali. Nel frattempo, Ryan Lochte ha trovato due nuovi sponsor e parteciperà a Ballando con le stelle America(leggi qui). Gli altri nuotatori statunitensi coinvolti, Jack Conger, Jimmy Feigen e Gunnar Bentz, ricevono 4 mesi di squalifica, ma potranno disputare i campionati nazionali per qualificarsi ai Mondiali. In un comunicato ufficiale, la Fédération Internationale de Natation ha dichiarato consona la sanzione e ha proposto anche i servizi sociali, come da regolamento dell'International Olympic CommitteeLochte, trentaduenne e plurimedagliato mistista, aveva dichiarato due settimane fa l'intenzione di continuare a nuotare a squalifica scontata(leggi qui). Ricalcherebbe così il percorso di Michael Phelps nel 2015: squalificato dalla federnuoto americana, Mondiali compresi, dopo l'arresto per guida in stato di ebbrezza. 

moscarella@swimbiz.it