Una mattinata azzurra

Paolo Zaffaroni con Matteo Rivolta

Ma come fa a conoscermi? chiede Paolo Zaffaroni “Ricorda che sei un campione del mondo”  gli risponde il padre. Una mattinata diversa dal solito per il ranista della nazionale Fisdir, campione iridato e recordman europeo di nuoto per atleti con disabilità intellettive e relazionali. E' abituato ad allenarsi con atleti normodotati nella piscina di Solbiate Olona, di recente aggiuntasi alla galassia del Team Insubrika. Ma avere in corsia a fianco un azzurro come Matteo Rivolta è un’altra storia. Bocca aperta e occhi sgranati. Perché un conto è guardarli in tv, un altro vederli dal vivo mangiarsi l’acqua, a forza di bracciate, a una spanna di distanza. Scene che a un giovane atleta regalano più motivazioni di qualsiasi sprone. Rivolta nell’hinterland lombardo è cresciuto; chissà che non sia tornato con la memoria a quando era lui ad ammirare le gesta degli azzurri. Anche per il farfallista, una mattinata diversa dal solito.

moscarella@swimbiz.it

 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram