Van Den Hoogenband è sicuro, la staffetta azzurra è da medaglia

Il commento di Swimbiz: Fuoriclasse della velocità, l'ex olimpionico olandese commenta quest'inizio europeo. E apre a un possibile arrivo di Kromowidjojo in Italia.

Copyright foto: Swimbiz

Giacca di pelle, ciuffo. Eccolo il tulipano dei tulipani, in sala stampa più in forma che mai. Ne è passato di tempo, da quando si è ritirato nel 2008 Pieter Van Den Hoogenband, re del nuoto olandese con tre ori olimpici e tanto altro appresso. "Faccio parecchie cose, organizzo meeting...dò una mano a far emergere questo sport - racconta a Swimbiz, e certo aiutano a dare spazio al nuoto in Olanda - i tre ori del fondo. Ora c'è grande aspettativa anche in vasca". Ma lo spirito da velocista c'è ancora: uno sguardo al monitor e gli scappa "Wow! Fast time!" per il 22"87 di Govorov nei 50 farfalla e allora ci sta anche la domanda sulla staffetta  4X100 stile italiana al maschile (Dotto-Belotti-Leonardi-Orsi), con un "Sono sicuro, prenderà una medaglia. Ha il giusto mix di giovani e veterani"  ancor prima del 3'14"38 che vale il 2° tempo di qualifica in finale. Guardando in casa sua, i maschietti da un po' latitano in vasca, ma Pieter è sicuro che il suo pupillo Van Mierlo , nel prossimo futuro"Infrangerà il muro dei 22" nei 50 stile. E' una vergogna che il record olandese non sia ancora sotto a quel limite - e qualche connazionale potrebbe raggiungerlo in Italia? magari Ranomi Kromowidjojo, a caccia di un allenatore? - potrebbe, lei ha un ottimo rapporto con l'Italia. L'anno scorso fece un collegiale in Thailandia, dove c'erano anche Pellegrini e Magnini".
 
moscarella@swimbiz.it