Van Der Burgh fa lo Scozzoli, Peaty battuto ancora

Da sx, Adam Peaty e Cameron Van Der Burgh

Copyright foto: Getty Images

La caduta dei giganti, ai Giochi del Commonwealth di Gold Coast. Non che Cameron Van Der Burgh sia un parvenu, lui che fu ‘il Petay pre Peaty’ per record e risultati nella rana, ma fa sempre impressione vedere Adam Peaty (quello vero) toccare la piastra per secondo. Nei 50 m rana l’ha spuntata il sudafricano per 4 centesimi, 26”58 contro i 26”62 dell’inglese. Ideale replica in lunga di quanto fece Fabio Scozzoli lo scorso dicembre agli Europei in vasca corta di Copenaghen(leggi qui), e allora Peaty finì terzo. Ma niente allarmi per Peaty, che tira un po’ il fiato dopo quattro anni in cima al mondo, e senza scordare che il vero obiettivo sarà in estate agli Europei di Glasgow.

Parlando di giganti caduti, una Cate Campbell (52”69) comunque grande protagonista a questi Giochi è nuovamente ‘sgambettata’ in finale dalla sorella Bronte, oro nei 100 stile con un netto 52”27. Chi resta bene in piedi è Chad Le Clos, che completa la tripletta a farfalla dominando i 100 (50"65).

moscarella@swimbiz.it

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram