Venduti illegalmente dati personali di Sun Yang e Fu Yuanhui

I due nuotatori cinesi Fu Yunahui e Sun Yang, medagliati a Rio 2016

Copyright foto: Getty Images

Un tema attualissimo, leggendo i recenti fatti di cronaca italiana o la diffusione di dati dell'agenzia mondiale antidoping. L'agenzia di stampa Xinhua rende noto che sono stati diffusi illegalmente i dati personali dell'olimpionico Sun Yang, la dorsista bronzo olimpico Fu Yunahui e altri volti noti della Cina. Chi ruba le informazioni, le rivende poi attraverso il social network Sina Weibo microblogging. La ricerca di acquirenti avviene alla luce del sole. "40 yuan per il numero di carta d'identità di Sun Yang e 300 per quella di Fu Yunahui" oppure "So il loro numero di telefono e di ID" sono solo alcuni dei post pubblicati, tramite account fittizi, sul social network. La contrattazione avviene in forma privata. Le informazioni rubate proverrebbero da una compagnia aerea (tra le informazioni personali ci sono anche numeri di voli prenotati) e le autorità cinesi stanno valutando se sia opera di hacker o, piuttosto, di un leak (fuga di notizie) di qualche dipendente interno alla compagnia.

Si ringrazia Wu Qiang per la traduzione.

moscarella@swimbiz.it

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram