La via dell’acquaticità: Stefano Makula cerca un altro Record Mondiale

Il commento di Swimbiz: A 63 anni, nell’anniversario del suo primo record mondiale, Stefano Makula si ritufferà in mare per un ultimo primato.

L’ultimo tentativo fu nel 2007 “Ma in questi anni non sono rimasto con le mani in mano” spiega subito a Swimbiz.it Stefano Makula. E’ dal 2010 che vorrebbe inseguire quei 200 m, distanza fissata dalla Cmas per chi voglia stabilire il nuovo Record Mondiale di apnea lineare con monopinna, ma c’erano sempre stati problemi di organizzazione. Ora a Piombino, candidata a città europea dello sport 2020 e complice un sindaco sensibile al tema acqua come Massimo Giuliani, Ct dell’Italfondo, Makula potrà finalmente tentare di riscrivere l’almanacco.

Stefano Makula

Ci proverà il 3 settembre, a quarant'anni dal suo primo record, e il tentativo sarà trasmesso dalla Rai. Anche a 63 anni, per quello che vorrebbe fosse il suo ultimo record, il metodo di Stefano resta sempre lo stesso. Anzitutto acquaticità, un suo cavallo di battaglia(leggi qui). Imparando a restare calmi in acque aperte, perché il mare può far paura persino ai grandi nuotatori da vasca “Ovviamente parto dall’allenamento tecnico, poi vengono rilassamento visualizzazione, con sessioni di training autogeno insieme allo psicologo Diego Polani – anche lui di ambiente acquatico – immagino mentalmente il record finché non è perfetto, poi eseguo”. Che, detta così, sembra facile...

moscarella@swimbiz.it