Yulija Efimova, ritorno da top ranking mondiale

Il commento di Swimbiz: Dopo la squalifica per doping, ieri la russa è tornata alle gare e ha subito nuotato i 100 rana più veloci dell'anno.

Copyright foto: Ap/LaPresse

E' tornata da dove aveva lasciato, dal Gotha della rana mondiale, scavalcando la protagonista degli scorsi mesi, la giamaicana Alia Atkinson e attendendo la rivale di sempre Ruta Meilutyte - e l'azzurra Arianna Castiglioni che punta a quel ristretto club. Yulija Efimova ha ritrovato ieri in California una competizione ufficiale, con un 1'05"89 che la pone già in testa al ranking mondiale 2015, dopo i 16 mesi di squalifica per doping che le costò tutti i titoli degli Europei in vasca corta di Herning 2014(leggi qui) e conclusi il febbraio scorso. Negli scorsi mesi Federico Colbertaldo, suo compagno di team alla University of Southern California(leggi qui), disse a Swimbiz di vederla dispiaciuta per la vicenda, per la quale la Fina punì la sua negligenza nell'informarsi sulle sostanze contenute in un integratore acquistato negli Stati Uniti e non una volontà di barare, ma anche "Tranquilla, è una che non ha bisogno di sfiancarsi in allenamento". Ora, per lei, comincia la strada per i Mondiali di nuoto in patria, a Kazan il luglio prossimo.
 
moscarella@swimbiz.it