Punto Acquatico: SPECIAL RAZZO

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche

Copyright foto: E.S.A. site

Non è un calcolatore l’Alberto. E’ uno che legge la sua vasca come crede: come suonare a tutta la batteria, o lanciare colore sulla tela come non ci fosse un domani. Al meglio suo, che arte natatoria.

Cala la cuffia e l’occhialetto, e via. Senza calcoli e mezze analisi , infiniti passaggi mentali o previsioni. Un istintivo, si direbbe. Uno che se ne ha se ne va col guizzo di un boa costrictor, non fosse altro che galleggia con la grazia di una farfalla.

Ma sempre dura è, girare a mille per otto vasche corte a questo stile leggiadro, ma faticoso a bestia. Chiamatela male a delfino , perché butterfly o papillon è semplice da tradurre anche in italiano, sempre il giro della morte sembra.

Alberto Razzetti non si domanda se è meglio dosare l’eventuale riserva. Nuotata mediterranea-lui è genovese- istinto da killer globale. Il risultato è che dopo il bronzo scaldante dei misti, duecento metri di qualche attimo prima, il nostro si scatena nell'interpretazione perfetta. Essere atleta, e notevole nuotatore , con una casistica attuale da futuro importante .

Lo special Razzo.

Oro e trionfo europeo, punta di diamante di una nazionale di fenomeni.

Buona acqua a tutti

 

zicche@swimbiz.it

 


Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram