Rachele Bruni seconda agli Open degli Stati Uniti

Copyright foto: Swimbiz.it

Da popolo di navigatori a fondisti, il concetto è sempre lo stesso. Girare il mondo e le sue molteplici acque. Supportata dalla Federnuoto, l’Italfondo non è nuova a incursioni all’estero e in anno olimpico è utile anche a saggiare la forma delle avversarie. Rachele Bruni, l’azzurra che a Rio 2016 nuoterà la 10 km olimpica, dopo aver battuto al fotofinish e in casa sua(leggi qui) la brasiliana Ana Marcela Cunha, è impegnata in questi giorni ai campionati Open degli Stati Uniti. Inseme a lei, l'ex bronzo mondiale Alice Franco e Arianna Bridi, giovane in ascesa. A Miromar Lakes, sotto il sole della Florida e con musica 'da spiaggia' che si alterna agli aggiornamenti dello speaker, va di scena proprio la 10 km.

 

Fabrizio Antonelli e le azzurre a cena (italiana) insieme all'americana Haley Anderson
Fabrizio Antonelli e le azzurre a cena (italiana) insieme all'americana Haley Anderson

Azzurre che durante la gara, oltre alle statunitensi, si devono guardare dalla stessa Cunha e dalla connazionale Poliana Okimoto. Come pure dalla francese Aurélie Muller, campionessa mondiale in carica allenata da Philippe Lucas, ex tecnico di Federica Pellegrini. Gara altamente spettacolare, le americane Handerson e Twichell spesso fanno da lepri, ma sempre tallonate almeno da altre tre o quattro atlete, tra cui Franco, Bruni e le due brasiliane. Lo scatto finale di Rachele Bruni sembra bruciante, ma Ashley Twichell ha ancora energie per reagire e toccare per prima. Comunque un Argento di spessore per l'azzurra, visto il parterre di avversarie. L'anno scorso l'allieva di Fabrizio Antonelli vinse la World Cup a tappe(leggi qui), prima italiana riuscirci, e ai Mondiali di Kazan, con un 4° posto, si qualificò alle Olimpiadi. Ora, ha voglia di un'altra stagione prestigiosa.

 

 

moscarella@swimbiz.it

 

Arianna Bridi, Rachele Bruni e Alice Franco a Miromar Lakes
Arianna Bridi, Rachele Bruni e Alice Franco a Miromar Lakes

 

 

 

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram