Salvamento indoor, a Milano fioccano record

Non solo neve a Milano. Nel capoluogo meneghino cadono uno dopo l’altro diversi record italiani di salvamento, dimostrando una volta di più l’eccellenza italiana nella disciplina. AI termine delle tre giornate dei campionati italiani indoor, abbiamo chiesto un commento a Monica Muntoni, talent di Swimbiz per il salvamento “Se già adesso sfornano prestazioni del genere, chissà agli Assoluti! Chi ha impressionato davvero sono i giovani, con Francesco Giordano dominante e Laura Pranzo che segna due nuovi record italiani nei 50 manichino e nei 100 torpedo (1’00”87 miglior tempo di tutte le categorie n.d.r.)”. Altra promessa, su cui Muntoni scommette per il futuro, è Valeria Cappelletti della Aqvasport Lario “Ha senza dubbio stupito con 1’02”31 nei 100 manichino con pinne e 1’03”91 nella prova con torpedo, infrangendo i due precedenti record nazionali. Ed è una ragazza del ’99!”. Oltre alle promesse, però, anche un gradito ritorno “Contenta per Francesco Bonanni che tornava da un infortunio e ha subito vinto l’oro nella ‘sua’ gara: i 100 manichino con pinne”. La classifica finale di società vede i Nuotatori Modenesi primi nella categoria ragazzi con 240,1 punti, la Rari Nantes Torino prima nella categoria junior con 248,3 punti, il Centro Nuoto Nichelino primo nella categoria cadetti con 330 punti e le Rane Rosse Acqvasport prime nella categoria senior con 483,6 punti.
 
moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram