Troppo Romanchuk, ma Paltrinieri è ARGENTO

Copyright foto: Gian Mattia D'Alberto-LaPresse

L'esultanza di Mykhailo Romanchuk (Giorgio Scala-Deepbluemedia)

Si prospettava, forse, la finale dei 1500 stile libero più 'tosta' di sempre per Gregorio Paltrinieri. Agli Europei in vasca corta di Copenaghen, l'azzurro parte aggressivo, in testa. Come a voler marcare il territorio o, piuttosto, scremare subito il gruppone. E presto è un testa a testa con l'avversario più atteso, Mykhailo Romanchuk, a lungo 'inquilino' al Centro Federale di Ostia, base dello stesso Greg. L'ucraino è più fluido nella nuotata e, circa a metà gara, stacca l'azzurro. Troppa la differenza di condizione e le posizioni restano: Oro all'ucraino (14'14"59), Argento di Paltrinieri (14'22"93) e bronzo al norvegese Christiansen (14'25"66).

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram