Un altro nuoto (pinnato): a Swimbiz il Ct Bartolini “Criteri di selezione? Qui è il cronometro che conta”

C’è la velocità, il blocco da cui partire e la piastra da toccare, la prestazione da trovare al momento giusto. E c’è il cronometro, arbitro integerrimo dal metro di giudizio oggettivo “Qui è il cronometro che conta” conferma a chiare lettere, a Swimbiz.it, il Ct del nuoto pinnato azzurro Andrea Bartolini. Anche, e soprattutto, quando si tratta di selezionare gli atleti per la nazionale “Sono da poco tornato dagli Assoluti di Lignano Sabbiadoro. I tempi limite che abbiamo stabilito quest’anno sono impegnativi, vicini al podio, perché quest’anno ci sono i Mondiali e la concorrenza sarà fortissima - al punto che – già sarebbe un grande risultato confermare il titolo nella 6 km”. Dieci record nazionali sono caduti, Stefano Figini(VIDEO)e Davide De Ceglie hanno già staccato il pass “E molti altri hanno nuotato un tempo da tabella B”. Stesso posto, Lignano, e occasione diversa, una tappa di World Cup (24-25 marzo). Ma la posta in palio sarà nuovamente la qualificazione in nazionale.

Davide De Ceglie, campione mondiale ed europeo di nuoto pinnato

Ulteriori valutazioni, al massimo, si fanno per incastonare i giusti elementi nelle staffette – ‘affollate’ come nel nuoto senza pinne - o nel fondo. Sport di situazione, dove non è sempre la velocità a contare “E dove siamo molto competitivi: da anni sempre a medaglia con la mista, De Ceglie(leggi qui) oro mondiale ed europeo in carica e Mara Zaghet, già 5° nella 6 km, che potrebbe dar seguito in acque libere alla sua crescita in vasca”. A corollario degli Assoluti, le buone prestazioni dei giovani attesi alla prova degli Eurojr “Con i pass di Guglielmo Alicicco, Viola Magoga, Carolina Trocca e Petra Bondi. E, anche in questo caso, molti tempi da tabella B”. Per uniformare tutto, ribadisce il Ct Bartolini “Dobbiamo dare retta al cronometro. Il caso estemporaneo può, invece, creare problematiche. E chi, anche con un po’ di sfortuna, sfiori solamente i tempi prefissati? “Gli facciamo capire che ha dimostrato delle potenzialità. E che dovrà sfruttarle nel modo migliore nella prossima occasione.

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram