Che lo spettacolo cominci

Copyright foto: Swimbiz.it

Un mixage di regole, squadre e tonalità. E’ il World Trophy di Shaoxing, classico appuntamento invernale di nuoto sincronizzato. Prima occasione di confronto internazionale per le squadre, ma anche spettacolo. “C’è più libertà su costumi, accessori ecc.” commenta Francesca Gangemi, ex azzurra e talent Swimbiz.it per il synchro. L’azzurro Giorgio Minisini, ad esempio, si è presentato con cilindro, giacca, rosa in una mano e bottiglia nell’altra prima di tuffarsi in acqua “Sono convinta che le regole cambieranno e potremo vedere questa libertà creativa anche in gare ufficiali” nel pattinaggio si vedono anche costumi alla Super Mario (con tanto di suoni tratti dal noto videogame) che mandano in visibilio il pubblico giapponese. Minisini oro nel duo misto insieme a Mariangela Perrupato “A ogni occasione in cui lo vedo, migliora in modo incredibile – al punto che – per me il suo esercizio se la giocava tranquillamente alla pari con Bill May, o era persino superiore. Va dato merito a Rossella Pibiri, per avergli fatto fare tanti allenamenti in solo. In questo modo ha acquisito molto in personalità e presenza scenica”. Soddisfatto anche il ct Patrizia Giallombardo (foto), incontrata da Swimbiz.it al convegno Peak Performance di Lignano Sabbiadoro, che prosegue nella strada delle collaborazioni con professionisti(leggi qui). Argento Italia nel duo e squadra tematico “Non so se l’Ucraina abbia portato la nazionale A, ma è sempre positivo arrivare davanti a loro – aspettando le Olimpiadi, l’Italia può superare anche la Spagna agli Europei di Londra 2016? – le azzurre crescono a ogni gara, maper ora non mi esprimo per scaramanzia. L’Europeo fa già classifica per le Olimpiadi e non vorrei entrassero in gioco fattori ‘esterni’ in sede di giudizio”.

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram