Cloro, il nuoto sincronizzato di nuovo “in doppio” col cinema

Copyright foto: Cloro

Una cosa è certa: il nuoto sincronizzato sul grande schermo piace, piace eccome. Quest'anno, non solo ha dato spunto per due pellicole, ma è anche approdato su alcuni dei più importanti palcoscenici al mondo. Cloro, primo lungometraggio del regista Lamberto Sanfelice (il 12 marzo uscirà nelle sale italiane) ha portato al Sundance Film Festival - il più importante evento del cinema indipendente negli Stati Uniti - la storia di Jenny (interpretata dall'attrice Sara Serraiocco), giovane prima ammaliata (al Centro Federale di Ostia) e poi disincantata da questo sport. Il film è stato selezionato anche alla Berlinale, Festival del cinema di Berlino, ma l'unica opera italiana in lizza per l'Orso d'Oro era Vergine Giurata, di Laura Bispuri, col synchro ancora punto di riferimento sul set. In entrambi i casi, hanno partecipato anche vere sincronette e allenatrici. Rappresentanti di All Swim, Aurelia Nuoto e Forum Sport Center per Cloro; con Laura De Renzis (anche un cameo) e Margherita Andolfi che hanno dato lezioni per un anno alla protagonista e Michela Castracane controfigura della Serraiocco per gli esercizi più ardui; la compagna di squadra (Forum Sport Center) Chiara Romano interpreta il ruolo di Flavia, compagna di duo di Jenny nel film. In Vergine Giurata, protagonista la giovane Margherita Maccacaro(leggi qui) di Sport Management, insieme alla madre-allenatrice Alessandra Bisello, la compagna d'allenamento Emily Ferratello e il tecnico Laura Caceffo. Il più grande esempio di connubio synchro-cinema resta, però, Esther Williams, star sportiva e diva di Hollywood(leggi qui).
 
moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram