Europei, mista mista in finale col 2° tempo

Seconda giornata per il nuoto in vasca, agli Europei di Londra. Prima gara, al London Aquatics Centre, i 200 m stile libero maschili. Non trova la semifinale Filippo Megli (29° 1'49"72), comunque felice per aver debuttato in nazionale, mentre passa il turno Andrea Mitchell D'Arrigo (7° 1'47"61).

Staffetta 4x100 mista mista con Christopher Ciccarese ad aprire, Fabio Scozzoli a rana, Ilaria Bianchi a farfalla e, a chiudere, Federica Pellegrini a stile libero. 3'48"52 dietro solo al 3'47"92 della Gran Bretagna "Non mi sono spremuta per battere l'inglese. Avevo più 'paura' del finlandese, enorme" commenta, ridendo, la Divina ai microfoni Rai. Ciccarese strabuzza gli occhi leggendo il passaggio, ma guarda avanti sereno "Domani è un altro giorno", come pure Fabio Scozzoli e Ilaria Bianchi.

Nei 100 m rana donne, la più "scattante" al mattino è Martina Carraro (1'07"73 3° tempo totale). "Dopo il record agli Assoluti, mi chiedevo se avrei patito un po' di appagamento. Invece mi diverte e stimola un sacco nuotare con queste campionesse" commenta al microfono Rai di Elisabetta Caporale. In semifinale anche Arianna Castgilioni (7° 1'08"31). Non passano il turno Ilaria Scarcella (1'08"83), 13° ma possono qualificarsi solo due atleti per nazione, e Lisa Fissneider (1'10"12 27°).

Un solo azzurro in gara nei 200 m misti maschili, ma Federico Turrini centra la semifinale col 7° tempo (2'00"85). "Buone sensazioni, ho anche bei ricordi di Londra olimpica. Ora in finale spingerò di più" commenta sereno in zona mista l'allievo di Stefano Franceschi. Davanti a tutti un sempre verde Laszlo Cseh, velocissimo in 1'58"17.

In semifinale anche le velociste azzurre Erika Ferraioli (54"70 8°) e Silvia Di Pietro (54"90 11°), nei 100 m stile libero. Chiude 17° Laura Letrari (55"50), 27° Aglaia Pezzato (55"79).

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram