Flash Acquatico Salviamo le Piscine: Marco Sublimi in esclusiva per Swimbiz.it

Copyright foto: swimbiz.it

Il Coordinamento Associazioni Gestori Impianti Natatori in collaborazione con il Coni nazionale ha indetto nella giornata odierna una conferenza stampa a cui ha partecipato anche il padrone di casa Giovanni Malagò, Presidente del CONI.

In occasione dell'evento in esclusiva per Swimbiz.it, il nostro Direttore Christian Zicche ha incontrato Marco Sublimi,  referente del Coordinamento Associazioni Gestori Impianti Natatori e fa parte del Comitato Scientifico di ForumPiscine, ex atleta e dirigente della Federazione Italiana Nuoto della Regione Piemonte e Valle d’Aosta per otto anni. Sublimi è oggi un imprenditore ed esperto in gestione di impianti natatori con esperienze di successo ventennali oltre ad essere consulente per la gestione impianti natatori pubblici e privati.

Lo sport natatorio è uno sport che si pone in primo piano sotto innumerevoli aspetti, da quello sociale a quello terapeutico , passando dall'aspetto di ente di formazione e di sicurezza, con la creazione degli assistenti bagnanti fondamentali per una nazione come l'Italia bagnato da oltre 7000 km di coste.

Un interessantissimo intervento che riguarda il mondo delle piscine che attraversano uno stato di crisi enorme e sotto gli occhi di tutti.

 

Lo stesso Malagò ha lanciato un grido d'allarme sulle colonne della Repubblica on line dichiarando che "Questo comparto merita rispetto, finora è stato in fondo alle società che sono state più penalizzate. Oggi è come se il gestore di una piscina stesse trovando una tempesta perfetta, un allineamento dei pianeti al contrario. Bisogna il più possibile sensibilizzare soprattutto in questo momento in cui siamo alla scadenza di importanti provvedimenti normativi, altrimenti il grande problema non sarà solo il gestore che non riesce a rispettare impegni e mutui, ma un danno spaventoso alla collettività se si ferma un impianto sia dal punto economico che sociale" aggiungendo inoltre " Oggi credo che nessuno gestisca più solo una piscina, ma ci sono anche attività di palestra, attività commerciale, ristorazione: tutto questo è stato ed è fortemente penalizzato. Inoltre, c'è stato un folle innalzamento dei prezzi". Per questo "il Coni è a disposizione per una battaglia sacrosanta che vede lo sport in grande difficoltà".

 

palazzo@swimbiz.it

 

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram