Flash News pallanuoto Femminile: ventiduesimo titolo per la Ekipe Orizzonte Catania

Copyright foto: foto A. Masini deepbluemedia.eu

Lo scudetto della pallanuoto femminile è ancora di marca etnea, l'Ekipe Orizzonte Catania vince per la ventiduesima vola il campionato italiano (terza volta consecutiva) chiudendo in casa la serie dopo quattro gare sulla eterna rivale Plebiscito Padova.

Felicissima il Presidente del club etneo Tania di Mario :"Sono felicissima per le mie ragazze. Pensavo andassimo a gara cinque ormai, ma poi c'abbiamo creduto. Dopo un time out di Martina Miceli  ci siamo dette che avremmo rimontato e l'abbiamo fatto. Con il break con tre reti in un minuto nel finale abbiamo vidimato questa vittoria. Grazie a tutte ma grazie soprattutto a Martina che ha condotto alla grande questa serie finale a lei il merito maggiore per questo nuovo tricolore.

Tra le protagoniste il coach Martina Micheli, che sulle pagine di Federnuoto ha dichiarato:" Uno non si disabitua mai alle vittorie. Questa è bellissima in particolare perché è agli albori di un nuovo ciclo. All'inizio della stagione ci quotavano come outsider, come squadra che poteva mettere in difficoltà squadroni come Padova o Roma. Ma io lo sapevo sin dall'inizio che eravamo competitive per il titolo. Ogni partita di questa serie è stata combattutissima e anche oggi l'abbiamo visto. Devo fare i complimenti a tutte le ragazze, ognuna ha aggiunto un mattoncino importante al collettivo e gli ultimi tre minuti identificano pienamente le nostre caratteristiche. Lo scorso anno avevo pensato anche di mollare ma la leggenda di questa squadra ha avuto un richiamo troppo forte e partite come quella di oggi ne sono la dimostrazione. Ora la mente va verso la prossima vittoria, abbiamo un gruppo giovane e nulla è precluso."

Deluso ma ottimista per il futuro Stefano Posterivo coach patavino:" Abbiamo giocato la miglior gara della serie sia a livello tecnico che tattico. Purtroppo in quel minuto di follia è stata brava anche Catania a spingere sull'acceleratore e sfruttare le occasioni. Loro meritano questo titolo e non ho nulla da recriminare in queste due ultime partite dove c'abbiamo messo tutto quello che avevamo. La serie l'abbiamo persa nelle prime due partite giocate non con l'atteggiamento giusto. Purtroppo la serie dei rigore è una lotteria, brave a loro a crederci fino alla fine. Ci riproveremo il prossimo anno."

Un plauso alle due protagoniste da parte del presidente della federnuoto Paolo Barelli: "Desidero rivolgere i complimenti a tutti coloro che hanno partecipato e reso possibile una delle finali più appassionanti della storia della pallanuoto femminile. E' stata una stupenda cartolina di sport che allevia da una stagione tormentata ancora dagli strascichi della pandemia e dalle drammatiche difficoltà economiche ed organizzative derivanti dalla chiusura delle piscine. Doverosi i complimenti all'Ekipe Catania campione d'Italia, al presidente Tania Di Mario, al tecnico Martina Miceli e a tutte le giocatrici, ai dirigenti e ai collaboratori per un successo che bissa quello delle ultime edizioni. Complimenti anche alla Plebiscito Padova, che ha combattuto con orgoglio e determinazione, rendendo anche questo campionato avvincente fino alla fine. Questa finale di campionato restituisce entusiasmo a un movimento pronto per raggiungere nuovamente traguardi ambiziosi e prestigiosi sia a livello di club che di nazionale".

 

palazzo@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram