Flash News: Sarà un cane vivente il simbolo degli Europei di Nuoto di Roma 2022

Copyright foto: Federnuoto

E' stata giustamente affidata all'artista della matita e vice campione olimpico Lorenzo Zazzeri la creazione in timelapse di quello che la Federazione Italiana Nuoto ha deciso di diventare il simbolo dei campionati europei delle discipline acquatiche élite e master, in programma a Roma e Ostia il prossimo agosto.
Non un cane qualsiasi, ma un cane di salvamento, vero e proprio eroe dei nostri giorni;  ora la palla passa a tutti gli appassionati del meraviglioso mondo acquatico per stabilire quale razza canina sarà proclamato testimonial dell'evento.
Nei prossimi giorni saranno presentate sui social federali le schede video dei cani che si sono particolarmente distinti in operazioni di salvataggio negli anni scorsi e che potrete votare su Facebook e sul sito ufficiale della manifestazione www.roma2022.eu .
La decisione di avere una mascotte vivente, che poi sarà replicata in peluche, nasce dal proposito di valorizzare ulteriormente l'importanza dei processi di salvaguardia della vita umana nell'ambito delle operazioni preventive e di soccorso dei bagnanti.
Proprio nelle scorse settimane nel Salotto Acquatico del Direttore di Swimbiz.it Christian Zicche i protagonisti sono stati proprio questi splendidi animali con in primo piano il nostro amico Gastone del gruppo Dog For Life Sezione Salvamento FIN.
La Federnuoto da sempre persegue  la diffusione della cultura dell'acqua, della formazione e dell'aggiornamento degli assistenti bagnanti, della prevenzione del pericolo in fase di balneazione e della promozione degli strumenti tecnici e delle regole di condotta da conoscere per vivere responsabilmente le proprie attività nei mari che circondano gli 8000 chilometri di costa italiana e gli specchi d'acqua lacuali e fluviavi.
Sono oltre centomila gli assistenti bagnanti della Federnuoto che ci proteggono e che sono rappresentati anche dalle selezioni nazionali di nuoto per salvamento, tra i leader ai Campionati Europei di salvamento del 2019 e prossimi protagonisti ai Campionati Mondiali in programma dal 21 settembre al 2 ottobre a Riccione con obiettivo dichiarato mortalità zero.
palazzo@swimbiz.it

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram