Il fondo è libertà: Swimbiz fa tendenza (anche su Gazzetta)

Copyright foto: Stefano Morini

"Quel senso di libertà che ti prende quando, indossati cuffia e occhialini, proviamo nel nostro mini test il percorso di un europeo giovanile al via. E capiamo l’essenza del nuoto che abbiamo raccontato tante volte, mentre sale il maestrale e l’onda dei traghetti laggiù ti apre la bracciata, sballonzolandoci come il pesce che sta lì sotto, libero nel suo infinito acquatico" la reale essenza del nuoto in acque libere, riassunta in un editoriale del Direttore di Swimbiz.it, Christian Zicche, datata 8 settembre 2016. Ma sul fascino unico del fondo, sulla sua libertà ineguagliata dalla vasca, Swimbiz non ha scritto fiumi (anzi mari) di parole, anche da parte di chi quel mondo lo vive ogni giorno(leggi qui). E non può che rallegrarci vedere che finalmente questa filosofia viene scoperta anche dalla carta stampata, dalla Gazza nazionale che intervistando Gregorio Paltrinieri oggi scrive "E' qualcosa che va oltre l'agonismo, è un senso di libertà che Greg trova oltre le corsie, tra le onde".

L'ottobre scorso, Swimbiz(leggi qui) chiedeva a Gregorio se fosse attratto dal fondo non tanto o non solo dalla prospettiva di due ori olimpici. quanto dalla possibilità di un break da luci artificiali e vapori di cloro, aprendosi a un mondo totalmente immerso nella natura. "Azzeccato in pieno" rispose l'azzurro. E se Greg non ama molto le acque fredde, in casi estremi c'è sempre la muta(leggi qui). In fondo, basta andare indietro fino al 2013, e Christian Zicche già chiedeva al tecnico Stefano Morini se avremmo visto un Paltrinieri marino:

 

 

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram